22 giugno, 2021

Informativa a soci e simpatizzanti

 Si comunica che l'Associazione Astronomica Umbra è finalmente passata ad essere APS (Associazione di Promozione Sociale), come deliberato nell'assemblea straordinaria dove si é dovuto adeguare lo statuto a quello richiesto dal Terzo Settore.

Oggi, inoltre, abbiamo anche aperto, presso Banca Intesa, il conto corrente dedicato alle associazioni del Terzo Settore, passo importante e necessario per una corretta gestione Amministrativa.

Il primo punto da esperire riguarda il pagamento della quota sociale, rimasta sospesa e invariata nell'importo, che si potrà effettuare anche inviando un bonifico al seguente IBAN: IT95S 030690 9606 100000 180347.

Resta inteso che vi terremo informati su ogni novità e iniziativa sociale.

                                            La Segreteria  

17 giugno, 2021

 



Comunicato stampa

Inaugurazione del

1° Cerchio di Umbria Paradiso di Dante

Sulle tracce di Dante al Parco del Monte Cucco

e Eugubino Gualdese.

Nell’ambito delle celebrazioni per il 700° dalla scomparsa di Dante Alighieri, l’Associazione Operatori del Parco del Monte Cucco, ha attivato il progetto Umbria Paradiso di Dante, per la valorizzazione di tutto il patrimonio spirituale, artistico, storico, naturalistico afferente al Pater Patriae, presente nella Regione. Si è creata una rete fra tutti i Comuni che presentano attinenze al tema Dante e Divina Commedia.

Acquasparta, Assisi, Basta Umbra, Bevagna, Castiglione del lago, Citerna, Città di castello, Città della Pieve, Costacciaro, Deruta, Fossato di Vico, Foligno, Gualdo Tadino, Gubbio, Magione, Montefalco, Norcia, Nocera Umbra , Orvieto, Pietralunga, Preci, Perugia, Spoleto, Sigillo, Scheggia e Pascelupo, Terni, Tuoro sul Trasimeno, Torgiano, Todi, Valfabbrica

Tutto è nato -afferma la Presidente dell'Associazione Operatori del Parco del monte Cucco, ideatrice e coordinatrice del progetto, Francesca Fantozzi - dall'idea di valorizzare il fiume Chiascio, descritto come un magnifico affresco, da Dante nel canto XI del Paradiso. Poi estendere l’itinerario a tutta l’Umbria è stato una naturale sviluppo. Dopo un lungo lavoro di ricerca e progettazione siamo giunti al momento di proporre agli appassionati del Sommo Poeta un avvincente itinerario che coglie diversi aspetti dal culturale allo spirituale, dallo storico al naturalistico, e non ultimo all’enogastronomico, le citazioni al vino, all’olio e al cibo sono infatti frequenti nella Divina Commedia.

Il progetto prevede che siano creati 12 “Cerchi” di cammini fra i Comuni aderenti, ed eventi sul tema “Divina Commedia e Dante”, il primo dei quali sarà inaugurato il 18 giugno alle 15 a Fossato di Vico, si snoderà per tutto il territorio nei giorni successivi, con visite sul tema, a Gualdo Tadino, Gubbio, Scheggia e Pascelupo, Abbazia di Fonte Avellana, fino alla domenica 20 dove si concluderà a Costacciaro. (come da programma allegato).

L’idea del Cammino strutturato “a cerchi” è una novità per consentire ai Viandanti di scoprire ed assaporare i territori con più calma rispetto ai normali cammini, che prevedono solo un passaggio veloce senza godere delle meraviglie locali. Ogni area offre infatti diverse peculiarità che la rendono speciale, è nostra intenzione valorizzare queste tipicità, pur presentando il contesto come un unicum regionale per creare un'offerta che soddisfi le diverse esigenze di tutti.

Offerta che sarà presto on line grazie alla collaborazione della Società Identità Terra, che collabora alla realizzazione del progetto, grazie ai suoi servizi di comunicazione e tour operator. I cerchi saranno infatti percorribili in diversi modi, a piedi, a cavallo, in bicicletta, o in auto.

L’Umbria è al momento la prima e l’unica Regione ad aver proposto un compendio di tutto il patrimonio dantesco presente all’interno del suo territorio. La Regione dell’Umbria ha concesso il patrocinio.

Il progetto si svilupperà in molti ambiti e già si sono attivate collaborazioni e scambi con altre Regioni, la Toscana con la partecipazione di Riccardo Starnotti, l’ormai celebre “guida turistica esperto del meraviglioso mondo dantesco”, che accompagnerà con le sue interessanti spiegazioni, l’itinerario del 1 Cerchio, con la Calabria con l’Associazione Museo della Scuola I Care, di Siderno (RC), che ha ideato e concesso l’uso della Carta dantità come credenziale del Cammino Umbro, con l’Emilia Romagna, il Presidente del Cammino Ravenna Firenze, Oliviero Resta, sarà presente all’inaugurazione il 18 giugno.

Durante la serata di inaugurazione di beneficenza, saranno presentati, la collaborazione con Airc, e con le aziende che hanno accettato di fare da partner all’iniziativa, Cantine Lungarotti con un Vino, Oleificio Marfuga con un Olio, Birra Flea con le sue etichette dedicate al mondo di Federico II di Svevia, l’Azienda Agraria Casale la Fornace con la sua pasta biologica.

Si ringraziano per la collaborazione l’Associazione Tramontana, e le numerose Associazioni che hanno creato un ricco calendario eventi estivi.

Il progetto si svilupperà anno dopo anno, e verrà arricchito da sempre nuove iniziative ed eventi, la prossima primavera sarà presentata la pubblicazione che raccoglie tutto il patrimonio umbro su Dante.




                                 Il programma prevede escursioni e visite



                 Venerdi 18 giugno 2021: ore 15.00

Fossato di Vico, taglio del nastro alla presenza delle autorità.

Visita all’ANTIQUARIUM, commento di Riccardo Starnotti, ai frammenti trecenteschi della Divina Commedia.

Spostamento a Gualdo Tadino. Visita alla Rocca Flea.

Focus di Federico II e Costanza d'Altavilla.

Inaugurazione della mostra: Gualdo Tadino e Dante nella ceramica a lustro. In esposizione opere di Alfredo Santarelli con scene della Divina Commedia. A cura Catia Monacelli e Mario Becchetti.

Spostamento a Gubbio

Benvenuto e benedizione di Don Fausto Panfili nella Basilica di San Francesco.

Focus su: San Francesco, Canto XI Paradiso, Sant'Ubaldo, Oderisi da Gubbio, Canto XI purgatorio,

Cante Gabrielli, commenti di Riccardo Starnotti e Anna Buoninsegni Sartori.

Visita alla Chiesa di San Francesco e alla Biblioteca Sperelliana, documenti relativi alla divina Commedia.

Ore 21: Cena di beneficenza x Airc partner del progetto. Presentazione del 1 cerchio del Cammino di “Umbria paradiso di Dante” e dei prodotti che sono partner dell'iniziativa: Vino Lungarotti, Olio Marfuga, Birra Flea, che hanno dedicato un’etichetta delle loro eccellenze, alla manifestazione.


              Sabato 19 giugno 2021 : ore 9.00

Abbazia di Santa Croce di Fonte Avellana, benvenuto e benedizione del Priore Padre Gianni Giacomelli, visita guidata del Monastero, focus sul canto XXI Paradiso, San Pier Damiani, Commento Riccardo Starnotti.

Cammino fino a Sitria, visita Abbazia, trasferimento in navetta all’Abbazia di Sant'Emiliano in Congiuntoli, Pausa ristoro e focus su Dante Templare, commento di Riccardo Starnotti.

Ritorno a Isola Fossara con navetta. Ripresa del cammino fino a Scheggia.

Cena a base di prodotti tipici. Serata su temi Danteschi.


                                                Domenica 20 giugno 2021: ore 9.00

Scheggia: visita della Torre civica

Cammino da Scheggia a Costacciaro.

Visita del Palazzo Ducale dei Montefeltro e Focus su Nallo de Guelfoni, e sui Duchi del Montefeltro.

Visita alla sede degli Uomini Originari di Costacciaro, osservazione e commento degli antichi contratti di acquisto del XIII Secolo. Commenti a cura del prof. Euro Puletti e di Riccardo Starnotti.

Pranzo a base di prodotti tipici.

per tutte le informazioni telefonare a: 339 7658655. (o w app)


04 maggio, 2021

Assemblea Straordinaria

    Informiamo tutti i soci che giovedì 6 maggio alle ore 19:00, in prima convocazione e alle ore 19:15 in seconda convocazione, si terrà in videoconferenza l'Assemblea Straordinaria dell'Associazione Astronomica Umbra. La convocazione si è resa necessaria per la modifica e l'adeguamento dello statuto al Terzo Settore

 La segreteria

01 maggio, 2021

Si riparte veramente ...

    Tutti i soci sanno che dal 2013 l'Osservatorio Astronomico e Geofisico del Comune di Scheggia e Pascelupo, a seguito di una 'Bomba d'acqua', non è stato più fruibile sia per i danni agli immobili che per la strada di collegamento diventata non più transitabile.
Sin da subito l’associazione ha interessato l'attuale  Amministrazione Comunale affinché la struttura potesse riprendere al più presto possibile a funzionare.

Corre l’obbligo di ringraziare l’ Amministrazione per aver continuato a credere nel progetto che l’Associazione ha cercato di mantenere vivo con tutte le forze a disposizione, nonostante le gravi difficoltà sopravvenute.

Oggi finalmente, grazie all’impegno dell’Amministrazione Comunale, possiamo comunicare con piacere che la viabilità è stata ripristinata, tra l’altro con un nuovo manto stradale molto più funzionale del precedente.

Per quanto riguarda gli immobili, durante l’ultima Assemblea dei soci della nostra Associazione la Vice Sindaco Sig.ra Facchini Mariella ci ha anche informati che sono stati deliberati i fondi per il ripristino della struttura, per cui a breve si procederà all'assegnazione della progettazione tecnica per l’esecuzione degli interventi necessari.

10 aprile, 2021

Manlio

Ciao Manlio

Si è spento nella mattina del 9 Aprile il nostro  amico Manlio Suvieri Presidente   della Associazione Astronomica Paolo Maffei di Perugia.
L’eclettico Manlio ci lascia all’ età di 74 anni dopo una vita dedicata al sociale e alla divulgazione della astronomia.
Lo ricordiamo sempre presente durante le serate astronomiche che presiedeva  personalmente portando per   mano ragazzi di   qualsiasi età a spasso per le meraviglie   del cielo con dovizia e una passione che non ha mai perso   nel tempo.
          Ci mancherà la sua vitalità e la sua intensa voglia di far scoprire l’astronomia.



30 marzo, 2021

Convocazione Assemblea Ordinaria dei Soci

  Ricordiamo a tutti i Soci, in regola con il versamento della quota sociale, che sabato 24 Aprile si terrà, in modalità telematica, l'Assemblea Ordinaria dell' Associazione Astronomica  Umbra.

Ordine del giorno


1) Approvazione bilancio 2019 / 2020;

2) Situazione Osservatorio Scheggia;

3) Varie ed eventuali.


Ove la riunione avvenga in modalità telematica riceverete le dovute istruzioni per il collegamento su Desktop, Tablet, Smartphone.

                                                              La Segreteria


14 marzo, 2021

Assemblea 2021

 Ricordiamo a tutti i soci, in regola con il versamento della quota sociale, che entro fine mese si terrà l'Assemblea Ordinaria in modalità telematica.

05 dicembre, 2020

Assemblea Ordinaria

 


ASSEMBLEA ORDINARIA

        Informiamo tutti i soci, in regola con il versamento della quota sociale, che Sabato 12 dicembre alle ore 16,30  si  terrà in Videoconfereza, l'Assemblea Ordinaria della Associazione Astronomica Umbra, con il seguente ordine del giorno:


1) Approvazione bilancio di esercizio;

2) Situazione ripristino osservatorio;

3) Varie ed eventuali.


Appena disponibile vi verrà inviato:
- Bilancio anno 2019 con allegati;
- Bilancio provvisorio anno 2020;
- Scheda di votazione  da rimettere alla segreteria;
- eventuali note esplicative per il collegamento in Videoconferenza.

La segreteria


04 settembre, 2020

Quota sociale 2020

Risultati immagini per tessere            Ricordiamo a tutti i soci di versare la quota sociale per l’anno in corso.


             Segnaliamo che entro il 30 Ottobre si terrà l’Assemblea Ordinaria dei Soci e successivamente l'Assemblea Straordinaria per l'approvazione del nuovo statuto, necessario a    seguito  delle  modifiche apportate dalla normativa del Terzo Settore.
 
             Conseguentemente solo coloro in regola con il versamento della quota sociale avranno il  diritto  di voto.

(Il versamento della quota sociale   va effettuato, prima della convocazione dell'assemblea, direttamente brevi manu o tramite bonifico a favore dell'Associazione Astronomica Umbra su IBAN: IT37A 03111 03002 0000 0000 1006  presso UBI  Banca con la causale: quota sociale 2020)

07 luglio, 2020

La cometa Neowise

È arrivata la cometa NEOWISE, la più brillante degli ultimi anni




     Visibile anche a occhio nudo, si potrà osservare facilmente dall'Italia fino a fine luglio. Secondo gli esperti era dal 2007 che non si poteva ammirare uno spettacolo simile dal nostro paese.


     Con la sua coda gialla ha già iniziato a fare capolino sui cieli italiani. I più mattinieri l'avranno notata poco prima dell'alba, ben visibile anche a occhio nudo. Nessun dubbio: la cometa C/2020 F3 NEOWISE è la più bella sorpresa del 2020 per gli appassionati di astronomia, uno spettacolo che proseguirà almeno fino alla fine del mese.

     Il 3 luglio è transitata a soli 44 milioni di chilometri dal Sole e, dopo aver superato indenne il passaggio ravvicinato con la nostra stella, ora si sta avvicinando alla Terra. Nel momento di massimo avvicinamento, fra il 22 e il 23 luglio, si troverà a 104 milioni di chilometri da noi.

Come osservarla  In questi giorni è ben osservabile prima dell'alba, intorno alle 4.30 del mattino, sull'orizzonte di Nord-Est - spiega Albino Carbognani, ricercatore dell'Osservatorio di Astrofisica e Scienza dello spazio dell'INAF di Bologna – Come riferimento si può usare il pianeta Venere, che è l'oggetto più brillante del cielo a Est, e guardare a una trentina di gradi alla sua sinistra, a una decina di gradi di altezza. A partire dall'11 luglio sarà visibile al tramonto sull'orizzonte di Nord-Ovest.


11 giugno, 2020

Inaugurato il 15 ottobre il primo osservatorio dell'Associazione

         Dopo 27 anni vogliamo ricordare quanto allora riportato sulla nostra rivista associativa “Pegaso” con l’augurio che a breve si possa anche oggi ripartire. Nel frattempo l’Amministrazione ha ottenuto i fondi per ripristinare la viabilità fino all’osservatorio, interrottasi a seguito una “Bomba d’acqua” nel 2013 che ha reso la struttura, già in grosse difficoltà, non più fruibile. Contiamo in un prossimo intervento finalizzato al ripristino del sito astronomico che ci consenta di ripartire velocemente anche grazie alla nuova strumentazione tecnologica nel frattempo acquisita grazie al progetto RETE.


PEGASO   Anno V   n° 23    Luglio – Agosto 1994

OSSERVATORI DELL’ASSOCIAZIONE ASTRONOMICA UMBRA

Inaugurato il 15 ottobre il primo osservatorio dell'Associazione

                     In data 15 ottobre l'Associazione ha segnato un nuovo punto significativo nella sua storia.
È stata Infatti inaugurata la sede, per ora provvisoria, dell’ osservatorio di Pian delle Serre, una località del comune di scheggia e Pascelupo a pochi chilometri dalla vicina Gubbio. L’avvenimento a conoscenza, per tempo, dei soci e degli abbonati, ha registrato una notevole affluenza di pubblico alla manifestazione, cui era stato dato ampio spazio anche tramite gli organi di stampa e di televisione, nonché tramite opportuni comunicati diffusi nei paesi vicini alla sede dell'osservatorio.

L'osservatorio è ubicato in una casa di cospicue dimensioni ultimata recentemente e sita in un posto apprezzabile sia per la trasparenza dell'aria, sia per l'oscuramento del cielo.
Il telescopio è un newtoniano dell’americana Meade, un DS 16 pollici (410 mm) con focale 1800 mm ed un rapporto f=4.5. Al momento lo stesso, in attesa di una sede definitiva, è stato disposto su una montatura equatoriale alla tedesca già in possesso dell'associazione ed appositamente irrobustita, talchè le vibrazioni sono state davvero ridotte al minimo, ed anche in presenza di venti forti sono estremamente contenute.

La montatura poggia su un treppiede munito di ruote le quali scorrendo su una pista di cemento appositamente costruita dal Comune per l'occasione, permette di spostare lo strumento su una piazzola dove sono posizionate le tre piastre di riferimento per le viti Calanti. Posto lo strumento nella sua sede naturale, è realizzato immediatamente l'allineamento polare già predisposto, e tramite due livelle di alta precisione meccanica viene verificata la verticalità della colonna. La soluzione non è certo l'ideale, anche perché costringe l’eventuale osservatore al freddo, ma era ed è l’unica possibile al momento, data l’assenza di una cupola, e soprattutto di una montatura adeguata che consenta allo strumento di lavorare al meglio delle sue possibilità.

Pure in tali condizioni di precarietà, si è realizzata tuttavia, con poca spesa, una montatura di rispetto, migliore comunque, di almeno un fattore 10, rispetto a quella che viene fornita di serie con lo strumento: tutto il sistema raggiunge infatti i 3 quintali di peso. La montatura è stata realizzata da Stefano mangialasche, il quale ha curato pure la parte elettrica ed elettronica mettendo a posto un sistema che rappresenta la massima efficienza ottenibile. La spesa, considerando che la montatura originaria è stata donata da Giorgio Carlani, è stata davvero contenuta, ed inferiore al mezzo milione.

Gli intervenuti alla manifestazione, hanno potuto apprezzare per la prima volta la visione telescopica di oggetti celesti, ben contenti che un tale sito osservativo fosse finalmente realizzato in Umbria.
Fra i partecipanti non possiamo certo fare a meno di sottolineare la presenza di illustri rappresentanti del mondo della Scienza, quali prof Paolo Maffei dell'università di Perugia, Raitre, televisioni locali e la stampa.


Ancora una volta si sente la profonda necessità di ringraziare sentitamente l'amministrazione comunale nella persona del sindaco, degli assessori, del consiglio comunale tutto, dell’ufficio tecnico del Comune e della Comunità Montana per la disponibilità e sensibilità che continua a dimostrare nel rispondere ad ogni nostro desiderio: un vero esempio per gli altri comuni più grandi (per popolazione) da tempo sordi alle esigenze della scienza che noi rappresentiamo ad essi.