martedì 15 ottobre 2013

Settimana dell'Astronomia 2013 al "Casimiri"



  

(1)
22 ottobre
Prof. Luciano Villani "Introduzione all'astronomia"


                     (2)
23 ottobre
Prof. Walter Risolo "Relatività e onde gravitazionali"



(3)
 24 ottobre 
Prof. Corrado Spogli "Le comete"



25 ottobre 2013




Giornata didattica dedicata alla geologia e alla geofisica
ANNO 1997, LA TERRA TREMA A GUALDO TADINO
Elementi di approfondimento sul rischio sismico nel territorio gualdese


Dott. Sandro Zeni (AAU) chairman
Dott. Prof. Giorgio Minelli docente di geologia strutturale all’università degli Studi di Perugia.
Dott. Padre Martino Siciliani direttore Osservatorio “A. Bina” di Perugia.
Dott. Michele Arcaleni geofisico, collaboratore dell’Osservatorio “A. Bina”.
Dott. Sergio Bovini esperto in Protezione Civile e prima emergenza.
Dott. Fabio Talamelli/Dott.Gianni Paoletti/Dott. Mario Donnini autori del libro: “La Terra trema”.

Premessa:
La giornata è dedicata alla geologia strutturale, alla sismologia e alla geofisica in modo da far capire che i terremoti sono semplici fenomeni naturali, inquadrati nel grande processo dinamico del pianeta Terra. L’approccio multi-disciplinare permette di comprendere, non solo il fenomeno sotto il profilo prettamente scientifico, ma anche di far conoscere come si è sviluppato ed affinato tutto il processo di prevenzione e gestione dell’emergenza in Italia (grazie all’istituzione del Dipartimento di Protezione Civile). In ultimo, si è voluto dar voce alla gente comune per mostrare come la popolazione gualdese ha vissuto questa tragica esperienza. Nell’ambito della giornata di studio è prevista una attività pratica: l’Osservatorio A. Bina porterà una stazione sismica completa e farà vedere una registrazione in tempo reale della attività sismica presente nell’arco della giornata didattica.

Argomenti trattati:

Dott. Prof. Giorgio Minelli:
Orogenesi e formazione degli Appennini con esplicito riferimento all’evoluzione tettonica nel territorio di Gualdo Tadino.
Dott. Padre Martino Siciliani e Dott. Michele Arcaleni
Cenni storici sugli strumenti per la misurare dei terremoti e la nascita dell’Osservatorio Andrea.
Bina. La rete sismica in possesso dell’istituto e le convenzioni con INGV e Regione Umbria. La sorgente sismogenetica. Scala di misura di un terremoto: intensità sismica e magnitudo. Esempio di un sismogramma: onde p, s e superficiali. Determinazione dell’epicentro e ipocentro, cenni sulla determinazione del meccanismo focale di una sorgente sismogenetica. Considerazioni sismologiche sulla sequenza sismica del 1997, con approfondimenti sul territorio gualdese: terremoto del 3 aprile 1998.
Esercitazione con una stazione di registrazione mobile per far vedere un’acquisizione in tempo reale e spiegare le componenti di una stazione sismica.
Dott. Sergio Bovini
L’istituzione del Dipartimento della Protezione Civile. La gestione del rischi sismico e i piani di emergenza. L’emergenza terremoto in base alle direttive D.P.C. La prevenzione al rischio sismico come unico strumento reale per la salvaguardia della vita. L’esperienza della protezione civile per il terremoto Umbro-Marchigiano.
Dott. Fabio Talamelli/Dott. Gianni Paoletti/Dott. Mario Donnini

Tema libero su come la gente di Gualdo Tadino ha vissuto l’esperienza del terremoto (l’abbandono delle abitazioni, le tendopoli, i campi containers, la solidarietà dei volontari della Protezione Civile, lo sciame sismico di oltre ottomila scosse ecc.) e quello che è rimasto di quella “tragica” esperienza.


26/27 ottobre 2013




Nessun commento:

Posta un commento